LIRe
Librerie Indipendenti in Relazione | L.I.Re.
Libbra

Libbra - Venerdì 6 maggio

Ore 17 Le Scalze
APERTURA FESTIVAL E SALUTI



Ore 17.15 Le Scalze
L’AZZARDO
di Igor Esposito e Peppino Mazzotta (Rizzoli)
Letture di Chiara Baffi
reading

Coppia creativa nel teatro, Peppino Mazzotta e Igor Esposito esordiscono con L'azzardo, una commedia noir fra scommesse e furti d’arte, in cui scavano a fondo nei comportamenti e nelle debolezze umane. Con una prosa originale e punteggiata di colpi di scena, regalano ai lettori pagine trascinanti e, insieme, uno spaccato della vita della provincia italiana, fra vizi, meschinità ma anche insospettabili risorse e potenzialità di riscatto.
L'attrice Sara Baffi leggerà estratti del romanzo.



Ore 18 Le Scalze
NIENTE DI VERO
di Veronica Raimo (Einaudi)
con l’autrice, Giulia Caminito e Claudia Durastanti
incontri

"A volte scriviamo non per elaborare un lutto, ma per inventarlo”. Nel suo ultimo romanzo Niente di vero (Einaudi, 2022), Veronica Raimo maneggia la memoria familiare sabotando dall’interno il romanzo di formazione. Una storia all’apparenza intima in cui c’è il racconto precisissimo di certi cortocircuiti emotivi, di quell’energia paralizzante che può essere la famiglia, dell’impresa sempre incerta che è il diventare donna. Con una prosa nervosa, pungente, dall’intelligenza sempre inquieta, Veronica Raimo ci regala un monologo ustionante.
Un incontro a più voci su memoria e invenzione, sulla gioia del racconto oltre l’ipertrofia dell’io.

Veronica Raimo è autrice di: Il dolore secondo Matteo (minimum fax, 2007), Tutte le feste di domani (Rizzoli, 2013) e Miden (Mondadori, 2018). Nel 2019 ha scritto il libro di poesie Le bambinacce con Marco Rossari (Feltrinelli). Si occupa di giornalismo culturale per diverse testate.

Giulia Caminito è scrittrice e editor. È autrice di: La grande A (Giunti, 2016), Un giorno verrà (Bompiani, 2019) e L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani) che ha vinto il Premio Campiello 2021.

Claudia Durastanti è scrittrice e traduttrice. Si occupa di letteratura e critica culturale. Il suo romanzo d’esordio Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra 




(2010) ha vinto il Premio Mondello giovani. Il suo romanzo La straniera (La nave di Teseo 2019), è stato finalista del Premio Strega nel 2019 ed è in corso di traduzione in quindici paesi.



ore 19.30 Le Scalze
LA SERA, IL GIORNO E LA NOTTE
di Octavia E. Butler (Sur)
con la traduttrice Veronica Raimo e Tiziana Terranova
incontri

Pochi scrittori hanno saputo aprire nuove riflessioni sulla contemporaneità partendo da premesse vertiginosamente fantastiche come quelle che troviamo nella narrativa di Octavia Butler. Perennemente sospese tra utopia e distopia, le sue storie ci obbligano a salti del pensiero in apparenza paradossali, ma ci riportano ogni volta alle radici concrete e umanissime del nostro stare nel mondo. 
La sera, il giorno e la notte, uscito l'ottobre scorso in Italia nella traduzione di Veronica Raimo, è stato segnalato dal New York Times tra i migliori libri del 2021: una lettura imprescindibile per gli appassionati di speculative fiction.
Un dialogo tra la traduttrice Veronica Raimo e Tiziana Terranova (Università L'Orientale) su una delle menti creative più coraggiose e visionarie della letteratura statunitense.



Ore 21.30 Le Scalze
MEZZOPALCO
spoken music
con Zoopalco
reading, musica

Concerto-spettacolo di sole voci (due narratori e un beatbox) a tempo di hip-hop, drum’n’bass, techno, trap, jungle con le parole della poesia: un concerto narrativo e performativo tra spoken word, canto e beats.
Il progetto è prodotto dal collettivo Zoopalco ed è risultato vincitore al Premio Alberto Dubito di Poesia con Musica 2018.

Zoopalco è un collettivo artistico con base a Bologna che ricerca e produce nell’ambito della poesia multimediale, in una fluida compenetrazione di generi e strumenti: dall’oralità alla video-poesia, dalla spoken word music alla performance, dalla e-lit al teatro.

Con
Riccardo Iachini e Toi Giordani
(voce e testi)
Johnny Dima aka Ninjoh Beats (beatbox)

Vai al programma di sabato 7 maggio →